LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE

(Prima tipologia)
LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE


(Classe LM-38) Indirizzo professionale traduzione e interpretariato
Descrizione del percorso formativo
Il Corso di Laurea Magistrale in Lingue Moderne per la Comunicazione Internazionale, organizzato dalla SSML san Domenico in collaborazione con l’Università Telematica Marconi,  fornisce un’elevata competenza (scritta e orale) in almeno due lingue con particolare riferimento ai discorsi e ai lessici specialistici. L’insegnamento linguistico, supportato dalle moderne tecnologie informatiche, si caratterizza per una solida formazione nei settori giuridico, economico, sociologico e politologico e si integra con la conoscenza approfondita delle tematiche culturali delle aree geografiche connesse alle lingue prescelte in un’ottica comparatistica e internazionalistica.
Il percorso di studio prevede il superamento di 12 esami nell’arco di 2 anni accademici con il raggiungimento di 120 CFU.
Il modello didattico adottato assicura allo studente un apprendimento assistito per tutto il percorso formativo con l’accesso ai supporti didattici specificamente sviluppati ed un repertorio di attività didattiche individuali e/o di gruppo guidate dai docenti e dai tutor.
Tutte le prove conclusive (esami) sono svolte in presenza, secondo le modalità previste dai regolamenti didattici.
Conoscenze e competenze acquisite
Al termine del Corso di Laurea Magistrale in Lingue moderne per la Comunicazione Internazionale il laureato avrà acquisito:
capacità di interpretare agevolmente comunicazioni complesse, di decodificarne i contenuti, di individuare e controllare i lessici specialistici;
capacità di produrre testi orali e scritti coerenti, attagliati a diversi orizzonti di attesa e quindi in diversi registri stilistici;
saprà riassumere testi articolati, scrivere relazioni, recensioni, di carattere professionale o letterario.
sarà in grado di utilizzare in maniera adeguata i principali strumenti informatici e della comunicazione telematica negli ambiti specifici di competenza.
Al termine del percorso magistrale il laureato sarà in grado di accedere, secondo la normativa vigente al Dottorato di Ricerca ed ai Master Universitari di secondo livello.
Immatricolazione e accesso al Corso di Laurea
Per essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale in Lingue Moderne per la Comunicazione Internazionale occorre essere in possesso della Laurea o del Diploma Universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo. Le modalità di ammissione e di verifica dell’adeguatezza della personale preparazione e dei requisiti curricolari sono stabilite dall’Ateneo, con modalità definite nel Regolamento didattico del corso.
Esame di Laurea
La prova finale consiste in un elaborato scritto, a conclusione di una importante attività di progettazione o ricerca o analisi di caso o traduzione specialistica, che dimostri la padronanza degli argomenti, delle metodologie e la capacità di operare in modo autonomo.
Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati
Il Corso di Laurea oltre a dare sbocchi nell’insegnamento delle lingue moderne presso gli istituti scolastici, secondo la legislazione in itinere per l’accesso all’insegnamento, mira a formare figure professionali che con funzioni di elevata responsabilità operino nell’ambito delle comunicazioni internazionali presso amministrazioni pubbliche o private, istituzioni internazionali e dell’Unione Europea, enti di ricerca e di studio, organizzazioni ed enti non governativi, imprese nazionali e multinazionali, settori dell’informazione e del turismo. I laureati possono prevedere come occupazione anche l’insegnamento nella scuola, una volta completato il processo di abilitazione all’insegnamento e superati i concorsi previsti dalla normativa vigente.
Il corso prepara alle professioni di:
Interpreti e traduttori a livello elevato
Il corso prepara interpreti e traduttori in grado di esercitare la professione a un alto livello di complessità testuale e interculturale sia nella lingua parlata che in quella scritta. Fornisce le competenze per tradurre testi e discorsi specialistici nei settori: economico, giuridico, sociopolitico, editoriale, informatico, multimediale e biomedico. Notevole attenzione è riservata allo sviluppo delle competenze nella documentazione e ricerca e nella redazione e revisione del testo, nonché alle nuove tecnologie applicate alla traduzione, con moduli formativi su localizzazione, terminologia e traduzione assistita.
Linguisti e filologi
Materie di studio:
Interpretazione: con possibilità di specializzarsi in interpretariato parlamentare e congressuale o in interpretariato per le aziende e il sociale;
Traduzione: che fornisce competenze negli ambiti tecnico-scientifico, economico-giuridico, biomedico o socio-sanitario, editoriale e multimediale.
Ambiti occupazionali:
Interpreti e traduttori qualificati e in grado di inserirsi con successo nel settore pubblico (istituzioni, organizzazioni ed enti nazionali e internazionali, con particolare riferimento alle istituzioni dell’Unione Europea, dell’OCSE, del WTO, della World Bank e delle Nazioni Unite) e privato (imprese nazionali e multinazionali di ogni settore economico, scientifico, della comunicazione, dell’editoria etc.).

 


(Secondo indirizzo)
STUDI STRATEGICI E SCIENZE DIPLOMATICHE


LAUREA MAGISTRALE IN STUDI STRATEGICI E SCIENZE DIPLOMATICHE.
(CLASSE LM-52) Indirizzo Interpretariato e traduzione
La laurea triennale può essere il trampolino di lancio per la propria carriera, ma un’ulteriore specializzazione può rappresentare un’occasione unica per costruire il proprio successo. La SSML San Domenico proprio per questo ha attivato un Corso di Laurea Magistrale in modalità blended, compatibile cioè con lo svolgimento di un lavoro, basato sia sullo studio a distanza che su lezioni e laboratori in presenza.
Descrizione del percorso formativo
Il Corso di Laurea Magistrale in Studi Strategici e Scienze Diplomatiche con indirizzo in “interpretariato e traduzione” fornisce un’elevata competenza (scritta e orale) in almeno due lingue con particolare riferimento ai discorsi e ai lessici specialistici. L’insegnamento linguistico, supportato dalle moderne tecnologie informatiche, si caratterizza per una solida formazione nei settori giuridico, economico, sociologico e politologico e si integra con la conoscenza approfondita delle tematiche culturali delle aree geografiche connesse alle lingue prescelte, in un’ottica comparatistica e internazionalistica.
Il percorso di studio prevede il superamento di 12 esami nell’arco di 2 anni accademici con il raggiungimento di 120 CFU.
Questa Laurea Magistrale, organizzata dalla SSML San Domenico in collaborazione con la Link Campus University, apre la strada a molteplici opportunità di carriera:
• Ruoli nelle rappresentanze diplomatiche e consolari: ambasciate, consolati e missioni diplomatiche;
• Ruoli manageriali nelle organizzazioni internazionali come ONU, FAO, UNDP e altri.
• Ruoli manageriali nelle Organizzazioni non governative;
• Ruoli di mediazione nelle Pubbliche Amministrazioni;
• Ruoli di contatto, mediazione e management in organizzazioni per la cooperazione e lo sviluppo;
• Ruoli di analisi e management in enti preposti a studiare e governare l’integrazione economica, sociale e culturale internazionale;
• Funzionari degli organismi diplomatici, delle organizzazioni internazionali e delle istituzioni europee;
• Esperti di cooperazione internazionale e operatori di organizzazioni non governative;
• Agenti e consulenti dei servizi di intelligence;
• Manager di imprese multinazionali o nazionali con interessi esteri o in via di internazionalizzazione;
• Giornalisti di politica estera ed economia internazionale




Pagina in allestimento